La piazza del Municipio sarà intitolata al 6 aprile 2009 nel giorno del decennale del sisma aquilano

Uno spazio interamente rinnovato, dalla pavimentazione, all’arredo urbano, al verde, in cui spicca una grande una pianta d’ulivo, simbolo di pace, saggezza, sinonimo di rinascita e fertilità, di resistenza alle ingiurie del tempo e delle guerre. Si chiamerà “Piazza 6 Aprile 2009”, la piazza antistante la casa municipale di Torre de’ Passeri, dopo i lavori di riqualificazione in fase di ultimazione.

“Riconfermando e rafforzando il nostro impegno a ricordare il dramma che sconvolse l’intera Regione e la nostra comunità – ha spiegato il Sindaco Piero Di Giulio -, il prossimo 6 aprile, in occasione del decimo anniversario del drammatico evento sismico ha colpito L’Aquila e sconvolto anche Torre de’ Passeri, il Comune promuoverà una serie di iniziative che coinvolgeranno la comunità e l’intero territorio. Il tema delle memoria non deve mai passare in secondo piano: è il  tributo che Torre de’ Passeri deve a chi non c’è più. La futura Piazza 6 aprile 2009, - ha aggiunto il primo cittadino - con la sua grande pianta d’ulivo, sarà un luogo d’incontro dove “fare memoria” non sarà solo un esercizio quotidiano, ma rappresenterà anche un monito per chi costruisce e per chi governa perché non si dimentichi mai più che gli edifici pubblici e non debbano garantire la massima sicurezza. Vogliamo pensare a questo rinato luogo pubblico come il simbolo di un paese resiliente che prova a sviluppare ogni giorno la capacità di reagire e adattarsi a grandi cambiamenti o distruzioni improvvise e che ha voglia guardare al futuro con gli occhi della speranza, dell’intelligenza, della preparazione e del rispetto delle regole”.

Oltre alla cerimonia di intitolazione della nuova piazza di Torre de’ Passeri, il prossimo sabato 6 aprile, in applicazione della deliberazione di Consiglio Comunale n. 3 del 6 aprile 2010 in cui è stato istituto il Giorno della Memoria delle Vittime della tragedia aquilana, il Comune organizzerà anche la nona edizione della Corsa della Memoria, gara podistica di valenza regionale con l’obiettivo, in particolare, di non far cessare l’attenzione sulle gravi conseguenze che il sisma ha prodotto su tutte le famiglie degli studenti fuori sede deceduti a L’Aquila. La manifestazione sportiva sarà inoltre l’occasione per rinsaldare il vincolo di solidarietà che si rinnova di anno in anno tra il Comune e all’Associazione Vittime Universitari Sisma 2009 (A.V.U.S. 6 aprile 2009). Il ricavato delle iscrizioni alla manifestazione podistica sarà, infatti, devoluto alla onlus che riunisce i familiari degli studenti fuori sede scomparsi a L’Aquila in quella tragica notte e che promuove diverse attività, fra le quali anche l’elargizione di borse di studio mirate alla ricerca geologica connessa all’idoneità sismica delle strutture e volta a garantire la sicurezza delle persone.

I lavori di riqualificazione della futura Piazza 6 aprile 2009, resi possibili a seguito di gara con procedura aperta e criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa, sono inseriti in un più ampio intervento di mitigazione del rischio idrogeologico avviato a Torre de’ Passeri, finanziato dalla Regione Abruzzo, che ha interessato il consolidamento del versante occidentale della collina del Castelluccio con opere di rafforzamento corticale del versante, interventi di protezione dalla caduta massi dal versante.

L’Addetta stampa Francesca Piccioli

Torre de’ Passeri, 14 Marzo 2019

Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta il nostro utilizzo da parte dei cookie.