Cos’è l’identità sociale? Come si manifesta? Da cosa ha origine e in che misura  vicende storiche, contesto geografico e dna familiare influenzano i tratti distintivi di una comunità?

Sarà presentato venerdì 7 luglio a Torre de’ Passeri (Parco dei Giusti, ore 20,30), lo studio “Identità e storie di famiglie, Torresi d’origine che hanno grande Pescara”, avviato a settembre 2016 dall’associazione culturale Talenti e Territori, che sarà pubblicato in autunno. Un’iniziativa di grande respiro,  che, attraverso l’uso della scienza statistica e la ricostruzione delle vicende che hanno interessato 40 famiglie torresi, racconta la più grande storia d’Abruzzo del secondo dopoguerra e riunisce esperienze e voci dei tanti che dal Pescarese si trasferirono nel capoluogo di provincia contribuendo a scriverne la storia recente.

Scopo della ricerca: riportare al centro dell’attenzione il tema dell’identità sociale e quindi del senso di appartenenza ad una comunità, partendo appunto dalla vicenda dei torresi che si sono trasferiti a Pescara. Aprirà l’evento, inserito nel programma Torrestate 2017, la proiezione del video “Un paese ci vuole” realizzato da Alessandro Sonsini, presidente dell’Associazione Talenti e Territori. Poi si susseguiranno gli interventi del sindaco Piero Di Giulio e dei tre animatori del progetto: lo stesso Sonsini, Tonio Di Battista, docente di Statistica alla Università D'Annunzio e Costantino Felice docente di Storia Economica del Mezzogiorno, in particolare dell'Abruzzo e Molise, presso la stessa università.

Sabato 19  agosto Torre de’ Passeri celebrerà la sua quarta Notte Bianca. Al centro del progetto il nostro paese da mostrare in tutte le sue peculiarità: aperto di notte, con artisti all’opera, con la sua storia, le sue tradizioni, il divertimento, la gastronomia con i tanti piatti tipici.

Grande appuntamento con il teatro a Torre de’ Passeri, sabato 12 agosto, nell’ambito di Torrestate 2017. Giorgio Pasotti sarà in scena al Parco dei Giusti con “Forza, il meglio è passato…”, spettacolo scritto e diretto dal musicista Davide Cavuti e frutto della collaborazione del Tsa (Teatro stabile d’Abruzzo) con la Stefano Francioni Produzioni, insieme al Comune di Torre de’ Passeri.

“Forza, il meglio è passato…” attraversa la storia di alcuni personaggi del teatro e della letteratura e le varie epoche in cui hanno preso forma, cogliendo gli aspetti della vita dell’uomo quali l’essere, l’apparire, l’amore. Le innumerevoli contraddizioni dell’individuo, di come dover vivere le ingiustizie, i dolori, il destino, saranno messi in scena con ironia e anche con una profonda analisi dell’umano sentire in rapporto alle problematicità della vita quotidiana.

Novanta atleti, distribuiti in 6 squadre, che si affrontano in 12 diverse discipline, in 8 diverse serate. Sono questi i numeri della terza edizione delle Torriadi, la manifestazione partita lunedì scorso e che fino al 3 agosto, dal lunedì al giovedì, per due settimane animerà di sport e divertimento il complesso sportivo della Villa Comunale di Torre de’ Passeri, dai diversi campi di gioco alla piscina. Volley, tennis doppio misto, calcetto a 4, ping pong, basket 3vs3, ruba bandiera, corsa coi sacchi e ancora staffetta di nuoto e dodgeball e pallanuoto: queste le discipline in cui gli atleti si sfideranno in questo torneo “sotto le stelle” organizzato dall’Amministrazione comunale con la direzione della G.S. Torre Spes 1980, cui si aggiungono anche pallanuoto e percorso ad ostacoli. “Siamo soddisfatti dell’entusiasmo che quest'iniziativa continua a catalizzare, difficilmente si vedono coinvolte tante persone attorno ad un progetto – hanno spiegato il sindaco Piero Di Giulio e l’assessore allo Sport Giovanni Mancini – Si tratta di una manifestazione ludico-sportiva, in grado di promuovere la partecipazione sociale attiva, la cultura e la pratica sport e che contribuisce anche all’animazione del territorio coinvolgendo i tanti spettatori che si intrattengono alla Villa Comunale, trasformata per l’occasione in una grande e vivace palestra sotto le stelle”.

Un’estate fra sport, gioco e divertimento bambini e ragazzi di Torre de’ Passeri ma aperto anche ai non residenti che partecipano al Campus estivo 2017 organizzato dalla Asd Sangiò Nuoto Torre, gestore della piscina comunale, in collaborazione con GS Torre Spes Basket. Il Campus estivo avviato dal 12 giugno, nelle prime 5 settimane di attività ha accolto complessivamente 180 utenti, con costi ridotti per i residenti. Mentre sono trentacinque i piccoli torresi fra 6 e i 13 anni che stanno partecipando alla settimana di Campus avviata lunedì scorso negli spazi della Villa Comunale e che si concluderà eccezionalmente sabato 22 luglio, le cui attività sono finanziate in parte dal Comune, che copre oltre il cinquanta per cento dei costi.

Dal nuoto, al basket, al calcio fino alla ginnastica a corpo libero, bambini e ragazzi sono impegnati anche ma anche in attività manipolative e grafico-pittoriche: tutto per stimolare la socialità e lo sviluppo psico-fisico.

Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta il nostro utilizzo da parte dei cookie.