“Piazza 6 aprile 2009 rappresenta per noi un rinato spazio pubblico, simbolo di un paese resiliente che prova a sviluppare la capacità di reagire al dolore e di adattarsi a grandi ed improvvisi sconvolgimenti, che vuole guardare al futuro con occhi nuovi, capaci di veicolare speranza e desiderio di rinascita”. Queste le parole del sindaco del Comune di Torre de’ Passeri Piero Di Giulio nel corso della cerimonia di intitolazione della nuova piazza antistante il Municipio, che si è tenuta oggi pomeriggio. “Un doveroso tributo a chi non c’è più che si concretizza attraverso la designazione di luogo d’incontro in cui “fare quotidianamente memoria. L’auspicio è che da Piazza 6 aprile 2009, intorno alla sua grande pianta d’ulivo, proprio sotto la casa municipale, possa, simbolicamente, ripartire una ri-costruzione che interessa prima le persone e poi i beni materiali”. 

In segno di rispetto e partecipazione al dolore delle tante famiglie colpite dalla perdita dei loro congiunti, la cerimonia di intitolazione di Piazza 6 Aprile 2009; uno spazio interamente rinnovato, dalla pavimentazione, all’arredo urbano, al verde, in cui campeggia una pianta d’ulivo, simbolo di pace, saggezza, sinonimo di rinascita e fertilità, di resistenza alle ingiurie del tempo e delle guerre; è stata scandita da pochi e semplici momenti con l’intervento del primo cittadino, un saluto del presidente della Provincia di Pescara Antonio Zaffiri e la preghiera di benedizione di Don Mauro Pallini. Tantissimi i sindaci del Pescarese intervenuti, accanto alle diverse associazioni torresi e alla presenza del Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Popoli, capitano Giovanni Savini  e del comando dei Carabinieri di Torre de’Passeri, maresciallo capo Alessio D'Alfonso.

Alla cerimonia hanno preso parte diverse famiglie dei giovani studenti universitari vittime del terremoto aquilano che animano l’Associazione Vittime Universitari Sisma 2009, la onlus che riunisce i familiari degli studenti fuori sede scomparsi a L’Aquila in quella tragica notte e che promuove diverse attività, fra le quali anche l’assegnazione di borse di studio mirate alla ricerca geologica connessa all’idoneità sismica delle strutture e volta a garantire la sicurezza delle persone.

Il pomeriggio si è concluso  con la nona edizione della Corsa della Memoria, la gara podistica di valenza regionale, su circuito cittadino ad anello inserita nel circuito Corri l’Abruzzo, che si svolgerà.

Centinaia di podisti hanno corso, come da nove anni ad oggi, per non dimenticare chi ha perso la vita a L’Aquila il 6 aprile 2009, in una competizione pensata, sin dall’inizio, come un momento di incontro e condivisione.

L’Addetta stampa Francesca Piccioli

Torre de’ Passeri, 6 Aprile 2019

 

Memoria e resilienza. Sabato prossimo, nel giorno del decimo anniversario del drammatico evento sismico che ha colpito L’Aquila e sconvolto anche Torre de’ Passeri, il Comune intitolerà la nuova piazza antistante il Municipio, al 6 Aprile 2009. Un doveroso tributo a chi non c’è più, che si concretizza attraverso la designazione di un luogo d’incontro in cui “fare quotidianamente memoria”.

“Vogliamo pensare a questo rinato spazio pubblico - ha detto il sindaco  Piero Di Giulio - come il simbolo di un paese resiliente che prova a sviluppare la capacità di reagire al dolore e di adattarsi a grandi ed improvvisi sconvolgimenti, che vuole guardare al futuro con occhi nuovi, capaci di veicolare speranza e desiderio di rinascita. L’auspicio è che da Piazza 6 aprile 2009, intorno alla sua grande pianta d’ulivo, proprio sotto la casa municipale, possa, simbolicamente, ripartire una ri-costruzione che interessa prima le persone e poii beni materiali”.  

In segno di rispetto e partecipazione al dolore delle tante famiglie colpite dalla perdita dei loro congiunti, la cerimonia di intitolazione di Piazza 6 Aprile 2009; uno spazio interamente rinnovato, dalla pavimentazione, all’arredo urbano, al verde, in cui campeggia una pianta d’ulivo, simbolo di pace, saggezza, sinonimo di rinascita e fertilità, di resistenza alle ingiurie del tempo e delle guerre; sarà scandita da pochi e semplici momenti.

I lavori di riqualificazione di Piazza 6 aprile 2009, resi possibili a seguito di gara con procedura aperta e criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa, sono inseriti in un più ampio intervento di mitigazione del rischio idrogeologico avviato a Torre de’ Passeri, finanziato dalla Regione Abruzzo, che ha interessato il consolidamento del versante occidentale della collina del Castelluccio con opere di rafforzamento corticale del versante, interventi di protezione dalla caduta massi dal versante.

Dopo la sobria cerimonia d’intitolazione, prevista alle ore 16, e preceduta da un momento di preghiera, sarà dato avvio alla nona edizione della Corsa della Memoria (dalle ore 16,45), la gara podistica di valenza regionale, inserita nel circuito Corri l’Abruzzo, che si svolgerà su circuito cittadino ad anello.

Centinaia di podisti correranno, come da nove anni ad oggi, per non dimenticare chi ha perso la vita a L’Aquila il 6 aprile 2009, in una competizione pensata, sin dall’inizio, come un momento di incontro e condivisione. Infatti, proprio nel 2010, ad un anno dal sisma che devastò mezzo Abruzzo, il Consiglio Comunale di Torre de’ Passeri scelse di istituire “il giorno della memoria delle vittime della tragedia aquilana”, impegnandosi a ricordare il dramma che sconvolse l’intera Regione e la comunità torrese in particolare, attraverso il coinvolgimento delle giovani generazioni. Un vincolo di solidarietà che si rinnova ogni anno, poiché il ricavato delle iscrizioni alla manifestazione podistica sarà devoluto all’Associazione Vittime Universitari Sisma 2009, la onlus che riunisce i familiari degli studenti fuori sede scomparsi a L’Aquila in quella tragica notte e che promuove diverse attività, fra le quali anche l’assegnazione di borse di studio mirate alla ricerca geologica connessa all’idoneità sismica delle strutture e volta a garantire la sicurezza delle persone.

La logistica della Corsa della Memoria è curata dall’ex olimpionico e maratoneta abruzzese Alberico Di Cecco. Info al numero 3384431970 e su web agli indirizzi www.comune.torredepasseri.pe.it; www.pulsonirunningteam.blogspot.it.

Per le gare giovanili e la non competitiva è possibile iscriversi fino a mezz’ora prima della partenza, direttamente in piazza Papa Giovanni XXIII a Torre de’ Passeri, al desk allestito nei pressi del Municipio.

 

L’Addetta stampa Francesca Piccioli

Torre de’ Passeri, 14 Aprile 2019

Come comunicato dall'Aca, s'informa che l'erogazione del servizio idrico sarà sospesa dalle ore 22:00 del 03.04.2019 alle ore 06:00 del 04.04.2019.

ZONE INTERESSATE

COMUNE DI TORRE DE’ PASSERI - Via Maragona e Via Picinisco

COMUNE DI CASTIGLIONE A CASAURIA - Intero territorio;

Leggi l' pdf avviso (240 KB) .

A rischio la costituzione della classe prima dell’Istituto Tecnico Economico (Ite)di Torre de’ Passeri. Contrariamente al trend degli ultimi anni, sono solo 10 gli iscritti alla classe prima per l’anno scolastico 2019-2020; numeri ritenuti non sufficienti dall’ufficio scolastico territoriale di Chieti –Pescara che, da notizie assunte, avrebbe deciso di non riconoscere l’organico di diritto. Un’ipotesi che ha suscitato le reazioni del Sindaco di Torre de’ Passeri Piero Di Giulio che, dopo una serie di note, ha chiesto ai colleghi del territorio di condividere “un’importante battaglia per il diritto allo studio ed unirsi per la sopravvivenza delle scuole superiori nei centri dell’entroterra”.

“La possibilità di non veder partire a settembre la classe prima dell’I.t.e., si traduce anche in un grosso rischio per il futuro del plesso scolastico, che è, a tutti gli effetti, una  scuola del comprensorio pescarese. Per questo – ha spiegato il sindaco di Torre de’ Passeri - con i colleghi dei Comuni di Tocco da Casauria, Pescosansonesco, Cugnoli, Pietranico, Corvara, Salle, Scafa, Alanno e Castiglione a Casauria, abbiamo chiesto agli organi scolastici di porre la dovuta attenzione sulla questione e rivedere la decisione assunta”.

 “La vicenda merita una maggiore considerazione – spiegano i sindaci nella missiva inviata al dirigente dell’ufficio scolastico territoriale e trasmessa anche al presidente della Provincia Antonio Zaffiri, attento e sensibile alla problematica, che ha assicurato il suo sostegno e pronto interessamento – anche perché la chiusura delle iscrizioni degli alunni della secondaria di secondo grado alla classe prima I.t.e. di Torre de’ Passeri si è attestata a 10 alunni. Un numero non esiguo se si considera che due di essi, le cui diagnosi sono connotate di particolare gravità, avrebbero diritto a frequentare la scuola superiore a Torre de’ Passeri per limitare al massimo il disagio del trasporto. Inoltre, la presenza di due alunni con il riconoscimento della Legge 104 (per i quali è necessaria una curvatura didattica molto complessa) e la previsione numerica per la costituzione della classe prima consentirebbero il riconoscimento della classe sull’organico di diritto”. Tra l’altro va segnalato un generale calo demografico dei nati nell’anno 2007, mentre è superiore l’indice di natalità dell’anno successivo, con un conseguente potenziale aumento degli iscritti nell’anno scolastico 2020-2021.

I sindaci del Pescarese promettono altre iniziative per dire no ad una sterile politica di razionalizzazione delle risorse. “L’I.t.e. di Torre d’ Passeri è una scuola altamente inclusiva, importante per il territorio - dicono ancora i dieci primi cittadini -  una realtà che da più di 4 decenni rappresenta una struttura ben collegata con enti ed associazioni del territorio. Un patrimonio da preservare ad ogni costo che rischierebbe in pochi anni di essere disperso”.

L’Addetta stampa Francesca Piccioli

Torre de’ Passeri, 2 aprile 2019

Sono partite le iscrizioni per la gara regionale di bocce a coppie in programma il 19 Maggio al bocciodromo comunale di Torre de' Passeri. La competizione a coppie, giunta alla sua quinta edizione, coinvolgerà diverse strutture sportive della regione, che ospiteranno le competizioni preliminari. Ultimo giorno di gara e finalissima a Torre de' Passeri domenica 19 maggio.

Informazioni nella pdf locandina (452 KB) .

 

Si comunica da lunedì 1° Aprile, per consentire i lavori di miglioramento sismico dei corpi A e B della Scuola Secondaria di Primo Grado di via Dante Alighieri, le lezioni si terranno presso la sede dell’Istituto Tecnico Economico in Via Luigi Einaudi.

L’intervento, avviato con la consegna lavori il 28 marzo 2019, inserito nella graduatoria triennale 2015/2017 del Piano Regionale di Edilizia scolastica, è finanziato con risorse pari ad € 500.000, 00.

Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta il nostro utilizzo da parte dei cookie.