20-10-2017
     
Home arrow Turismo  
Il comune
Home
Sindaco - Giunta
Consiglio comunale
Statuto
Contattaci
Delibere
Regolamenti
Operazione Trasparenza
Albo pretorio online
Pubblicazioni matrimoniali
P.R.E.
Amministrazione Aperta
Amministrazione trasparente
Gli uffici
Anagrafe
Polizia municipale
Ragioneria - tributi
Ufficio tecnico
Segreteria
Modulistica
Bandi e Avvisi
News
Comunicati Stampa
Torre de Passeri YouTube
Nido Comunale
Progetti e Laboratori
Gallery
Servizi
Punto Informativo Confcommercio
S.O.G.E.T.
A.C.A.
Segretariato sociale
Protezione Civile
INFORMAZIONE ALLA POPOLAZIONE
logo protezione civile
Informazione alla popolazione pratiche di auto salvamento
Piano Comunale di Emergenza
Protezione Civile comunale e intercomunale
Comunicazioni
Fatturazione Elettronica
Dizionario di Torrese Antico
Image
Turismo
Da vedere PDF Stampa E-mail

castelloIl “Castello”, antica residenza dei Marchesi Mazara: è stato acquistato alcuni decenni fa dai coniugi Gizzi, oggi sede di studi danteschi e mostre annuali dei più grandi interpreti figurativi della Divina Commedia con relativa pubblicazione in catalogo. La Chiesa Parrocchiale, sita in Piazza Plebiscito, costruita alla fine del ‘700 e consacrata nel 1815; è dedicata alla Madonna delle Grazie; serve anche al culto del Patrono Sant’ Antonino.

parrocchiaLa facciata è incrociata a due torri campanarie, le lunette le lunette delle cupola ospitano quattro pregevoli dipinti degli Evangelisti e l’ altare maggiore una grande tale  con la raffigurazione del paese protetto dalla Madonna e da Sant’ Antonino, la cui festa si celebra il 2, 3 e 4 settembre.
Parroco: Don Giovanni Cianciosi Telefono Parrocchia: 085/8884893

Di grande interesse, in piazza Plebiscito, è la casa dei de Pompeis, palazzo sorto nell’ XVIII secolo su un’originaria bottega di ceramica e residenza  fino ai giorni nostri  di una delle principali famiglie che hanno contribuito allo sviluppo economico, politico e culturale del paese. Casa de Pompeis ha ospitato per una notte Gioachino Murat, re di Napoli, in una delle sue visite alle Province Abruzzesi. Tutt’ora è conservata la camera rosa con letto a baldacchino.

A pochi passi, sul Corso Mazzini, c’è la casa Troiani-Calore, ora di proprietà di Gianfranco Costantini e Paola Di Lorenzo, che ospita un archivio di notevole interesse storico sull'attività di Pier Luigi Colore, amico di D’Annunzio, Michetti, Tosi, il quale ha ridato vita e lustro all’Abbazia di San Clemente a Casauria. Nella Casa Troiani-Calore sono inoltre custoditi documenti sull'attività dell'ingegner Corradino D'Ascanio, geniale inventore della vespa e dell'elicottero ed in particolare è conservato un importante archivio che raccoglie i progetti di realizzazione del celebre velivolo.


Torre de' Passeri è sede di un corso di Diploma Universitario in Operatore dei Beni Culturali, in base alla convenzione tra Università degli studi “G. D’Annunzio di Chieti e il Consorzio Universitario” “Val Pescara” di Torre de' Passeri stipulata il 31/07/1997.

Da vedere: Chiesa Madonna dell'Arco - Chiesa di S. Lucia 

 
Castello dei Gizzi PDF Stampa E-mail

castello esternoCostruito nel sec. XVIII° su resti più antichi da Smeralda Mazzara. Ora sede dell’Istituto di Ricerche su Dante fondato da Corrado Gizzi. Da vedere il Museo dantesco, la Biblioteca Caldora, eventuali mostre temporanee, la torre, il parco di 8 ettari e il panorama.  Telefono: 085.8884220 e 8884239.

 

 

Leggi tutto...
 
San Clemente a Casauria PDF Stampa E-mail
san clemente Rappresenta il gioiello dell’architettura romanico-gotica abruzzese. Situato nel territorio di Castiglione a Casauria a pochi metri dall'uscita autostradale di Torre De' Passeri sull’estremo versante orientale del Gran Sasso, il complesso benedettino ha uno schema longitudinale a tre navate con transetto, coro e portico antistante. La fondazione dell’abbazia, in origine dedicata alla SS. Trinità, risale all’871, per volere di Ludovico II. L’anno successivo venne dedicata a S. Clemente, in occasione del trasferimento delle spoglie del Papa Martire. Trovandosi proprio sul confine tra il Ducato di Spoleto e quello di Benevento, subì diversi saccheggi ad opera dei Saraceni e dei Normanni fino al 1105, quando l’Abate Grimoaldo fece riconsacrare il complesso. Ma la fabbrica attuale si deve all’Abate Leonate che, a partire dalla seconda metà del XII secolo, promosse la rinascita dell’abbazia, chiamando maestranze cassinesi di grande valore artistico.
Leggi tutto...
 
Il paese
La storia
Turismo
Feste e tradizioni
Scuole
Associazioni/Volontariato
Webcam
Sport
Photo Gallery
Informazioni
Numeri utili
Link Utili
Sisma Abruzzo 2009
Sisma Abruzzo 2009
Tracciabilità delle macerie
Pratiche in istruttoria presso U.T.R.
Contributi concessi
Raccolta Differenziata
Guida alla Raccolta
Calendario
Educazione Ambientale
News ed Informazioni
Downloads
Visita in Municipio Classe III
Interattività
Area riservata
Image
Europe for Citizens
torriadi
notte bianca
Corsa della Memoria
Unicef
Valid CSS!
Valid XHTML 1.0 Transitional
Hosted by OMNIBUS.net